CONGREGAZIONE

Home / CONGREGAZIONE

Chi siamo

La Congregazione dell’Oratorio è una comunità familiare che, seguendo lo spirito di San Filippo Neri, vive in una casa canonicamente eretta e indipendente (sui iuris) e fa vita comune. La nostra comunità è animata più dallo spirito di carità che non da una regola, infatti, non siamo sottoposti a nessun vincolo di voti, giuramenti o promesse simili, ma ci aggreghiamo a una casa in piena libertà con l’intento di rimanervi per sempre.
La Congregazione è a servizio del Vangelo e della Chiesa e ancora oggi, come fu per San Filippo, la finalità è la salvezza degli uomini  tramite l’elevazione spirituale, l’orazione e l’amore per le realtà divine, tutto questo favorito dalla trattazione della Parola di Dio, dalla Liturgia e dai Sacramenti.
Nell’Oratorio filippino un posto sempre privilegiato viene dato alla devozione per Maria SS. sotto il titolo di Madre dell’Oratorio.

Comunità

P. Luigi (Gino) RomanaC.O.

P. Walter Illera – C.O.

P. Marco Pagliccia – C.O.

P. Andrea Cravero – C.O.

Edoardo Quaglia – aspirante

Vocazione

Seguendo l’esempio di San Filippo, i padri della Congregazione vogliono accogliere, per aggregarli a sé uomini di vita buona e per indole personale, “quasi nati” per la vita filippina. Le tappe della formazione vocazionale oratoriana nella Congregazione di Mondovì, secondo quanto stabiliscono le Costituzioni generali e particolari del nostro Istituto sono le seguenti:

  1. Periodo di aspirantato: durante il quale l’aspirante visitando spesso la Congregazione, magari anche con qualche periodo residenziale, e relazionandosi assiduamente con i padri, potrà conoscere la vita di comunità e maturare il proprio proponimento.
  2. Ospitalità: Questo periodo durerà almeno un anno secondo i nostri statuti particolari. In questo anno si risiederà in Congregazione, si potrà far visita alla famiglia o assentarsi dalla Congregazione in accordo con il Preposito , e possibile iscriversi alla facoltà di teologia e si parteciperà in maniera più assidua alla vita di preghiera e comunitaria svolgendo magari qualche mansione.  
  3. Noviziato (o prima probazione): Durante la prima probazione (12 mesi prorogabili a 18 mesi) che inizierà con il rito della vestizione e il proponimento di rimanere nella nostra Congregazione fino alla morte, il Novizio secondo la nostra consuetudine non trascorrerà nemmeno una notte fuori dalla comunità, salvo casi eccezionali, e sarà affidato al Padre Maestro, che lo formerà alla vita di comunità. Il novizio sarà anche formato ad amare la casa e i confratelli, a relazionarsi con l’oratorio secolare e con i fedeli che frequentano il nostro santuario, a dedicarsi alla preghiera ed a progredire nell’amore verso la Sacra Liturgia e continuerà ad impegnarsi nello studio e nelle mansioni affidategli. 
  4. Seconda Probazione:Terminata la prima probazione, il Novizio sarà ammesso alla Seconda probazione della durata di 2 anni. Come ulteriore periodo di prova e di maturazione della vocazione alla vita filippina.
  5. Aggregazione: Alla scadenza del triennio, se il candidato avrà dato buona prova di sé sarà aggregato, con votazione, definitivamente alla Congregazione. La piena aggregazione implicherà diritti e doveri definiti dalle costituzioni. I membri pienamente aggregati potranno essere ammessi a ricevere gli Ordini Sacri.

Coloro che sentono attrazione verso la vita filippina o e volessero fare una esperienza di vita oratoriana a Mondovì potranno contattarci.  

Preghiera

La nostra comunità si ritrova quotidianamente per la preghiera delle Lodi Mattutine, del Vespro. Tutte le sere, la recita del Santo Rosario alla Beata Vergine Maria camminando insieme lungo il corridoio .

Ogni singolo membro della comunità si dedica, in maniera personale e responsabile non solo alla meditazione, ma anche  all’adorazione, alla lettura di testi spirituali.

"L’uomo che non fa Oratione
è un animale senza ragione"
 San Filippo Neri

Lavoro

I singoli membri della Congregazione provvedono tutti al sostentamento  della Chiesa della casa. Ogni componente svolge il suo servizio in Congregazione secondo gli incarichi, i turni  e i consigli del Padre: il decoro della Chiesa e dei luoghi sacri, la pulizia dei luoghi comuni, la cucina e il servizio in refettorio, le manutenzioni ordinarie, l’orto, ecc..

Ogni singolo componete provvede al proprio mantenimento svolgendo lavori, dentro o fuori dalla Congregazione, che si conciliano con lo spirito dell’Oratorio e che permettono lo svolgersi della vita in comunità: la Parrocchia, l’insegnamento, incarichi presso strutture socio-sanitarie, ecc…

Non è tempo di dormire!
Perché il Paradiso non è fatto pei poltroni!
 San Filippo Neri